Home
A+ A A-
Cerca
Si comunica all'utenza che questo sito internet non è più aggiornato.
Il nuovo portale a cui fare riferimento è raggiungibile al seguente indirizzo:
www.comune.triggiano.ba.it
News del: 07/11/2012
News

BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE.

 
BANDO DI CONCORSO PER L'ATTRIBUZIONE DI UN CONTRIBUTO INTEGRATIVO PER IL PAGAMENTO DEL CANONE DI LOCAZIONE ANNO 2011
 
IL DIRIGENTE COMUNICA
E' indetto Bando pubblico di concorso per l'ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE ai sensi dell'art. 11 della legge 09.12.1998 n. 431. I fondi da cui attingere i contributi sono stanziati dallo Stato e dal Comune di Triggiano.

REQUISITI PER L'AMMISSIONE
Possono partecipare al Concorso i cittadini residenti in questo Comune alla data del presente Bando in alloggi condotti in locazione, con contratto regolarmente registrato, per i quali sussistono i seguenti requisiti minimi:
a) Reddito annuo imponibile complessivo del nucleo familiare a qualsiasi titolo percepito, conseguito nell'anno 2011, non superiore all'importo di € 12.153,00 (corrispondente a due pensioni minime INPS) rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 14% del reddito posseduto;
b) Reddito annuo imponibile complessivo del nucleo familiare, conseguito nell'anno 2011 non superiore all'importo di € 14.000,00 (corrispondente al reddito determinato dalla Regione Puglia per l'assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica, art. 2, punto f) L.R. 54/84 riferito all'art. 21 della L. n. 457/78 e ss.mm.ii., rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24% del reddito posseduto;

SONO ESCLUSI DALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA I NUCLEI FAMILIARI O I CITTADINI:

1) composti dalla famiglia anagrafica e dai soggetti a carico dei suoi componenti ai fini IRPEF che relativamente all'anno 2011 hanno titolarità,  alla data del 01/01/2011, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento su un alloggio costruito con contributi pubblici ovvero con finanziamenti agevolati, in qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti pubblici, sempre che l'alloggio non sia perito o inutilizzabile;
2) che abbiano richiesto in sede di dichiarazione dei redditi anno 2011 la detrazione dei redditi d'imposta previsti per gli inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale con contratto stipulato ai sensi della L.431/98;
3) che hanno titolo di proprietà, usufrutto, uso o abitazione, in tutto il territorio nazionale di alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare ai sensi dell'art. 2 lettera c) della L.R. n. 54/84, fatto salvo che l'alloggio sia inagibile o dichiarato inabitabile dal Sindaco e i soggetti assegnatari o comunque occupanti alloggi di edilizia residenziale pubblica;
4) composti da un numero inferiore a 6 unità, che occupano un alloggio di superficie superiore a mq 95;
5) le domande presentate da lavoratori autonomi , fatte salve le situazioni di debolezza sociale quali tre figli minori a carico, presenza di soggetti ultrasessantacinquenni o soggetto portatore di handicap, nucleo familiare monogenitoriale e altre situazioni di disagio sociale motivato;
6) con un contratto di locazione di durata superiore a tre mesi;
7) i conduttori che si sono resi morosi per l'anno 2011;
8) che dichiarano reddito zero o i casi in cui l'incidenza del canone annuo sul reddito sia superiore all'80%, fatta eccezione per i nuclei che sono assistiti dal Servizio Sociale e/o sostenuti economicamente da terze persone che devono essere in possesso di requisiti economici documentati.

SI PRECISA CHE:

1) Per nucleo familiare si intende la famiglia costituita dai coniugi e dai figli legittimi, naturali, riconosciuti ed adottivi e dagli affiliati con loro conviventi, ne fanno parte, inoltre, i conviventi more-uxorio, gli ascendenti, i collaterali sino al terzo grado, gli affini sino al secondo grado, purché la convivenza sia stabile e sia dimostrata nelle forme di legge.

2) Il valore del canone di locazione corrisposto nel 2011 è quello risultante dal contratto di locazione ad uso abitativo primario al netto degli oneri accessori, stipulato ai sensi dell'ordinamento vigente e regolarmente registrato presso l'Ufficio di Registro; il contributo sarà corrisposto in rapporto ai mesi di registrazione del contratto, per il 2011, anno di riferimento del fondo.

3) L'ammontare del contributo per ogni avente diritto è determinato in misura tale da ridurre l'incidenza del canone sul reddito fino al 14% per i soggetti di cui alla precedente lettera a) con un massimo di € 3.098,74, fino al 24% per i soggetti di cui alla lettera b) con un massimo di € 2.324,06. Nel caso in cui l'incidenza del canone sul reddito sia superiore al 100% il contributo non dovrà superare l'aliquota del 92% del canone stesso, fermo restando i limiti massimi di € 3.098,74 e di € 2.324,06.

L'erogazione dei contributi, da effettuarsi in unica soluzione, è condizionata al trasferimento dei fondi necessari da parte della Regione Puglia.

Il Comune si riserva la possibilità di assegnare, motivatamente, un contributo inferiore rispetto al massimo previsto.

4) Gli alloggi condotti in locazione devono avere caratteri tipologici comparabili a quelli di E.R.P. e non devono rientrare nella categoria catastale A/1, A/8 e A/9.

5) I contributi integrativi sono assegnati prioritariamente ai conduttori in possesso dei sopra indicati requisiti minimi nei confronti dei quali risulti emesso provvedimento di rilascio dell'immobile (ad eccezione degli sfratti per morosità) e che abbiano proceduto a stipulare nuovo contratto di locazione ad uso abitativo con le modalità previste dalla legge 09.12.1998 n. 431.

6) Ai fini della verifica della situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare deve essere resa apposita dichiarazione ai sensi del D.Lgs. n. 109 del 31.03/1998, con l'indicazione del reddito anno 2011.

LE DOMANDE PRIVE DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI, DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE E RICEVUTA DELLA TASSA DI REGISTRAZIONE ANNO 2011, SARANNO ESCLUSE DALLA GRADUATORIA.

Le domande di partecipazione al presente Bando devono essere compilate su appositi moduli, anno 2011, in distribuzione presso il Settore Socio Culturale -Sez. Politiche Assistenziali e della Casa- Via Lanza n. 8.
La domanda contiene un questionario sotto forma di autocertificazione, formulato con riferimento ai requisiti di ammissibilità al concorso e alle condizioni soggettive il cui possesso dà diritto al relativo contributo. Si comunica, inoltre, per gli effetti della legge 675/1996 e successive modificazioni (Legge sulla Privacy) che i dati personali dei concorrenti, raccolti e custoditi dal Comune, saranno utilizzati esclusivamente per le finalità di cui alla legge 431/98.
 
Alla domanda devono essere allegate:
1) Copia del contratto di locazione registrato (per le nuove domande) e copia della ricevuta di versamento dell'imposta di registro per l'anno 2011;
2) Copia di eventuale sfratto a cui ha fatto seguito nuovo contratto di locazione stipulato ai sensi della Legge 431/98.
3) Copia CUD – MODELLO 730 o UNICO - ecc. relativi all’anno 2011, di tutti i componenti il nucleo familiare;
4) Copia documento di riconoscimento.
Le dichiarazioni reddituali saranno sottoposte a controlli presso gli uffici competenti (Ministero delle Finanze, Ufficio di Collocamento, ecc.).

I CITTADINI CHE HANNO EFFETTUATO DICHIARAZIONI FALSE VERRANNO ESCLUSI DAL BENEFICIO E DENUNCIATI ALLE AUTORITA' COMPETENTI.

LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE DEVONO ESSERE PRESENTATE DAL 05.11.2012 AL 30.11.2012
 

Le domande vanno obbligatoriamente consegnate all’Ufficio Protocollo oppure spedite a mezzo lettera raccomandata al seguente indirizzo: Comune di Triggiano - P.zza V.Veneto.
Il Comune si riserva la facoltà di effettuare tutti gli accertamenti atti a verificare la veridicità e la correttezza delle informazioni comunicate e di richiedere in qualunque momento la documentazione relativa ai requisiti e alle condizioni dichiarate.
Triggiano, 5.11.2012
 
IL SINDACO
(Vincenzo Denicolò)

L'ASSESSORE AI SERVIZI SOCIALI
(Raffaella PALELLA) 
                             
IL DIRIGENTE f.f.
(Felice Antonio RUBINO)



MODELLO CANONE DI LOCAZIONE.pdf

BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE
Articolo di: URP